I Santi Cattolici

vaticanocattolico.com

Santa Teresa di Lessovi [Lisieux], Francia

Tale preghiera è molto potente sia per le petizioni temporali che quelle spirituali. Finanche coloro i quali la hanno recitata su raccomandazione sono stati stupefatti dalla sua efficacia. Si incoraggia la gente a recitarla tutti i dì.

Preghiera a Santa Teresa di Lessovi [Lisieux], Francia

“O gloriosa Santa Teresa, allevata da Dio onnipotente ad aiutare e consigliare il genere umano, io imploro la tua intercessione miracolosa. Così potente sei tu nell’ottenere da Dio i favori e le grazie che la Santa Madre Chiesa ti ha appellato la più grande santa dei tempi moderni. Ora io ti imploro ferventemente di rispondere alla mia petizione… (Si specifichi la petizione) e di esaudire le tue promesse di passare il tuo Cielo a fare del bene sulla Terra e di lasciare sempre cadere dal Cielo una doccia di rose. D’ora innanzi, mio piccolo fiore, io adempierò la tua richiesta di farti conoscere ovunque e cesserò giammai di condurre gli altri a Gesù Cristo tramite te. Amen.”

San Benedetto di Norcia, Italia

Saint Benedict

Preghiere a San Benedetto.

Le seguenti 2 preghiere a San Benedetto sono altamente raccomandate. San Benedetto è un intercessore estremamente potente in Cielo. Nato nell’anno 480 San Benedetto fu il fondatore del monasticismo Occidentale, rinomato per il suo potere contro il Diavolo. San Benedetto fu anche un grande operatore di miracoli, come documentato da molti libri. In particolare, si raccomanda La vita di San Benedetto di Norcia ad opera di Papa San Gregorio Magno. Egli è un patrono potente che occorre al giorno d’oggi, tempo nel quale l’impurità, l’apostasia e l’infedeltà inondano la Terra. San Benedetto morì il 21/03/543 DC, dinnanzi all’altare di Monte Cassino, Italia, immediatamente dopo avere ricevuto la Santa Eucaristia. San Benedetto è facilmente uno dei maggiori santi di tutti i tempi.

Preghiera a San Benedetto per una morte felice.

“O santo padre, San Benedetto, benedetto da Dio sia in grazia che nel nome, che, in preghiera, con le mani alzate al Cielo, esalasti felicemente lo spirito angelico nelle mani del nostro Creatore, promettendo zelantemente di difendere, contro tutti i tranelli del Nemico durante l’ultima difficoltà della morte, tutti coloro i quali ti avrebbero rammentato della tua gloriosa dipartita e delle tue gioie Celesti; proteggimi, io ti imploro, o glorioso padre, quest’oggi ed ogni dì, per mezzo delle tue sante benedizioni, che io possa essere separato giammai dal nostro caro Signore, dalla tua società e da tutti i beati, tramite il Medesimo Cristo nostro Signore. Amen.”

San Benedetto stesso rivelò a Santa Geltrude, anch’ella una delle più grande sante nella storia della Chiesa Cattolica, ella stessa una suora Benedettina, che:

“chiunque gli avesse rammentato dello straordinario privilegio con il quale Dio lo degnò, glorificando i suoi ultimi momenti, avrebbe beneficiato della sua particolare assistenza durante il suo combattimento finale. Egli sarebbe stato un protettore fedele contro gli assalti del Nemico. Fortificato dalla sua presenza, il morente avrebbe eluso i tranelli del Malvagio, ottenendo sicuramente la salvezza eterna”.

Novena a San Benedetto.

“O glorioso San Benedetto, modello sublime di tutte le virtù, puro vascello della grazia di Dio. Eccomi, genuflesso umilmente ai tuoi piedi. Io imploro il tuo cuore amorevole di pregare per me dinnanzi al trono di Dio. A te io faccio ricorso in tutti i pericoli contornantimi giornalmente. Riparami dai miei nemici, ispirami ad imitarti in tutte le cose. Possano le tue benedizioni essere con me sempre, cosicché io eviti qualunque cosa Iddio vieti, evitando le occasioni del peccato.

Ottieni graziosamente per me da Dio quei favori e quelle grazie di cui io ho tanto bisogno, nelle prove, nelle miserie e nelle afflizioni della vita. Il tuo cuore fu sempre così pieno di amore, di compassione e di misericordia verso coloro che erano afflitti o turbati in qualunque modo. Tu liquidasti giammai senza consolazione ed assistenza chiunque facesse ricorso a te. Io, dunque, invoco la tua potente intercessione nella fiduciosa speranza che tu oda le mie preghiere ed ottenga per me la grazia speciale ed il favore che io così rispettosamente imploro (lo si menzioni), ove esso fosse per la grande gloria di Dio e per il benessere dell’anima mia.

Aiutami, o grande San Benedetto, a vivere e morire come un fedele fanciullo di Dio, ad essere sempre sommesso alla Sua santa volontà ed ad ottenere la felicità eterna del Cielo. Amen.”

San Giuseppe

San Giuseppe col Bambin Gesù

Preghiere a San Giuseppe.

“San Giuseppe, padre e guardiano delle vergini, alla cui fedele custodia venne affidata l’innocenza stessa, Cristo Gesù e Maria, la Vergine delle vergini, io ti prego e ti imploro tramite Gesù Cristo e Maria, quei legami così cari a te, di preservarmi da tutte le immondezze e di concedere che la mia mente sia immacolata, il mio cuore puro ed il mio corpo casto; aiutami a servire sempre Gesù Cristo e Maria in perfetta castità. Amen.”

La preghiera sottostante venne ritrovata nel cinquantesimo anno del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Nel 1505 essa fu inviata dal Papa all’imperatore Carlo, allorché questi si recò in battaglia. Tale preghiera è molto potente ed altamente raccomandata.

“O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così pronta dinnanzi al trono di Dio, io ripongo in te tutti i miei interessi e desideri. O San Giuseppe, assistimi mediante la tua potente intercessione ed ottienimi dal tuo Divino Figliolo tutte le benedizioni spirituali, tramite Gesù Cristo, nostro Signore, cosicché, essendomi qui presentato sotto al tuo potere Celeste, io offra il mio ringraziamento ed omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, io mi affatico giammai di contemplare te e Gesù Cristo dormente nelle tue braccia; io non oso avvicinarmi mentre Egli riposa vicino al tuo cuore. StringiLo a nome mio e baciaLo bene sul capo per me, domandandoGli di ritornare il bacio durante il mio ultimo respiro. San Giuseppe, patrone delle anime defunte, prega per me.”

Eccone un’altra.

“Rimembra, o illustrissimo patriarca San Giuseppe, per testimonianza di Santa Teresa, tua devota cliente, giammai si è udito che alcuno avente invocato la tua protezione o ricercato la tua mediazione non abbia ottenuto sollievo. Con questa fiducia io giungo dinnanzi a te, mio amato protettore, casto sposo di Maria, padre affidato del Salvatore degli uomini e dispensatore dei tesori del Suo Sacro Cuore; non odiare la mia rispettosa preghiera, bensì odi graziosamente ed ottieni la mia petizione… (Si menzione la propria petizione).

Preghiamo.

O Dio, Che per la Tua ineffabile provvidenza accondiscendesti a scegliere San Giuseppe come sposo della Tua Santissima Madre, concedi, noi Ti imploriamo, che colui il quale noi veneriamo come nostro protettore in Terra possa essere il nostro intercessore in Cielo, Tu che vivi e regni per sempre. Amen.”

Santa Filomena di Roma, Italia

Santa Filomena

Santa Filomena è un potente intercessore in Cielo, una grande santa verso la quale si potrebbe detenere devozione. San Giovanni Vianney, il santo patrono dei sacerdoti parrocchiani, deteneva una devozione speciale nei confronti di Santa Filomena. Egli incoraggiava entusiasticamente gli altri a pregarla, trattando spesso dei profondi effetti di tali preghiere.

Preghiera a Santa Filomena di Roma, Italia.

“O vergine fedele e martire gloriosa, Santa Filomena, che operasti così tanti miracoli per conto dei poveri e dei sofferenti, abbi pietà di me. Tu conosci la moltitudine e la diversità delle mie necessità. Eccomi ai tuoi piedi, pieno di mistero ma pieno di speranza. Io imploro la tua carità, o grande santa. Odimi graziosamente ed ottienimi da Dio una riposta favorevole alla richiesta che io ora pongo umilmente dinnanzi a te… (Si menzioni la propria petizione). Io sono fermamente convinto che tramite i tuoi meriti, tramite la derisione, le sofferenze e la morte che tu sopportasti, unite ai meriti della Passione e morte di Gesù Cristo, tuo Sposo, io otterrò ciò che ti domando e nella gioia del mio cuore io benedirò Dio, Il Quale è ammirabile nei Suoi santi. Amen.

Santa Filomena, potente presso Dio, prega per noi.”

San Francesco Solano

San Francesco Solano

San Francesco Solano visse dal 1549 al 1610. Egli fu un missionario Francescano Spagnolo nell’America Meridionale. Sebbene San Francesco Solano sia poco conosciuto in Italia egli è invero classificabile fra i santi straordinari. San Francesco Solano fu graziato con un’abbondanza di miracoli. San Francesco Solano convertì e battezzò molti nativi ed esplorò regioni selvagge.

Preghiera a San Francesco Solano.

“O potente San Francesco Solano, tu hai esplorato ed evangelizzato nelle selve del Sud America, assistimi cortesemente nelle selve di questo mondo ed ottienimi, tramite nostro Signore Gesù Cristo, la grazia che io ti chiedo. Amen. (Si specifichi la propria petizione e poi si reciti un’Ave Maria in onore di San Francesco Solano)”

San Camillo de’ Lellis

San Camillo de' Lellis

San Camillo de’ Lellis nacque nell’anno 1550 e morì nell’anno 1614. Egli patì una terribile ulcera in gioventù. Egli fondò l’Ordine dei chierici regolari ministri degli infermi. Egli è patrono universale dei malati, degli infermieri e degli ospedali.

Preghiera a San Camillo de’ Lellis.

“O San Camillo de’ Lellis, che per tanti anni hai sopportato quella lunga e quella dolorosa malattia con inalterabile pazienza, ottienimi di accettare con spirito di Fede le tribolazioni e le sofferenze che Gesù Cristo nostro Signore mi ha riservato per il mio bene per la mia purificazione. Tu che per tutta la tua ti sei dedicato con bontà ed amore alle sofferenze degli infermi, recando a tutti consolazione e speranza con bontà ed amore, ottienimi di riconoscere nel prossimo mio sofferente Gesù Cristo nostro Signore e di servirLo con generosità di cuore. Amen.”


Vaticanocattolico.com

Lascia un commento

*