Sant’Emerenziana ricevette il Sacramento del Battesimo

(Cap. 14 del libro Al di fuori della Chiesa Cattolica esiste assolutamente nessuna salvezzaFra. Pietro Dimond, O.S.B.)

Vi è nessuna necessità di esaminare nel dettaglio tutti i meno di 20 casi individuali di martirii di santi, fra migliaia, da alcuni asseriti essere accaduti senza il Santo Battesimo. Ad esempio, nel caso di Sant’Emerenziana, martirizzata mentre pregava pubblicamente presso la tomba di Sant’Agnese durante la persecuzione di Diocleziano, si potrebbe sottolineare che il conto del di lei martirio fornisce una situazione indicante, in sé stessa, il suo già avvenuto Santo Battesimo: giacché ella non si sarebbe messa in pericolo in tal maniera durante la persecuzione se non fosse stata battezzata. O anche qualora ella non fosse stata battezzata prima di essere attaccata (altamente improbabile) sarebbe stata battezzata dopo l’attacco da sua madre, aventela secondo la cronaca accompagnata alla tomba per pregare.

Esistono moltissime storie offrenti un’impressione drasticamente differente e detenenti un significato differente quando private anche di un solo piccolo dettaglio. Si consideri, ad esempio, il caso di San Venanzio. All’età di anni 15 San Venanzio fu condotto dinnanzi al governatore durante la persecuzione dell’imperatore Decio:

“Uno degli ufficiali, di nome Anastasio, avendo notato il coraggio con cui egli [San Venanzio] soffriva i tormenti, avendo anche veduto un angelo in abito bianco camminante sopra il fumo ed avendo liberato ancora Venanzio, credette nel Cristo ed assieme alla sua famiglia fu battezzato dal sacerdote Porfirio, con il quale egli dipoi si meritò di ricevere la palma del martirio.”.

Tale storia interessante mostra, nuovamente, come Iddio rechi e reca il Santo Battesimo ai Suoi eletti; ciò malgrado, si noti quanto facilmente essa non si sarebbe compresa qualora un semplice dettaglio fosse stato omesso. Se il singolo punto concernente il Santo Battesimo di Anastasio e della sua famiglia ad opera di Porfirio fosse stato omesso il lettore avrebbe quasi certamente ricevuto l’impressione per la quale Anastasio sia stato un martire del Cristo senza la ricezione del Santo Battesimo, avendo invece ricevuto il “Battesimo” di sangue.

Il fatto è che vi è nessuna necessità di analizzare tutti tali pochi casi per dimostrare che non esiste prova donde il santo, considerato essere un non-battezzato, non fu battezzato e che esistono molte spiegazioni per come il santo sia stato e fu battezzato. Tutto ciò che è necessario onde confutare l’affermazione per la quale esistono dei santi non battezzati è mostrare la realtà per cui la Chiesa Cattolica ha insegnato infallibilmente la verità donde nessuno giunge in Cielo senza essere rinato di acqua e di Spirito Santo nel Sacramento del Santo Battesimo.

Papa Paolo III, Concilio di Trento, Sessione 7, Canone 5, Sul Sacramento del Santo Battesimo, ex-cathedra: “Se alcuno affermasse che il Battesimo [il Sacramento] è opzionale, cioè, non necessario per la salvezza, Giovanni 3:5, che egli sia anatema.”


Siti in varie lingue | Websites in various languages

ENGLISH

ITALIANO

ESPAÑOL

PORTUGUÊS

FRANÇAIS

ROMÂNESC

POLSKIE

中文

日本の

हिंदी

عربى

עִברִית

DEUTSCHE

한국어

ÍSLENSKU

MAGYAR

РУССКИЙ

ČESKÝ

NEDERLANDS

Precedente Messaggio di una sostenitrice, nella primavera del 2012 Successivo Ultimo discorso ai nuovi Cardinali di Papa San Pio X

2 thoughts on “Sant’Emerenziana ricevette il Sacramento del Battesimo

  1. Oscar il said:

    Alla luce di quanto avete scritto, come si giustifica il culto dei Santi Innocenti Martiri al 28 dicembre?
    Grazie per la risposta che gentilmente mi darete.

    • TrinityGod'sMinisterTrinityGod'sMinister il said:

      Salve Oscar, lieto del suo interesse.
      Nel libro collegato in cima al presente articolo, è spiegato alla sezione 17, pagina 114 (118 del PDF).

Lascia un commento

*